Gli Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento (Occ) sono stati istituiti in attuazione della legge 3/2012.

Con l’istituzione degli Occ, gli Ordini degli Avvocati intendeno affrontare il grave problema sociale di quanti si trovano in stato di insolvenza ma non possono né fallire né avvalersi delle altre procedure concorsuali per dilazionare i debiti e abbatterli parzialmente, con l’accordo dei creditori.

Alla procedura di sovraindebitamento possono accedere i consumatori in difficoltà, le imprese commerciali di minori dimensioni (e perciò non fallibili) e altri soggetti con esposizioni debitorie anche potenzialmente rilevanti, quali le imprese agricole, le start up, i lavoratori autonomi, gli enti no profit.

Le attività inerenti ai procedimenti previsti dalla legge (accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento, piano del consumatore e liquidazione del patrimonio) sono svolte da professionisti (per l’Organismo dell’Ordine si tratta di avvocati) denominati “gestori della crisi” iscritti nell’apposito elenco tenuto dal Ministero della Giustizia.

REGOLAMENTO_OCC_ORDINE AVVOCATI DI MILANO